Benvenuti e Accomodatevi!

Benvenuti nel mio blog!!!

Si può rendere speciale un giorno che sembra uguale a tutti gli altri!?!?

Si può parlare di routine quotidiana?!?!?

Voglio tenere un piccolo diario delle mie giornate proprio per capire quanto un giorno possa regalarmi dei momenti impagabili…..è vero che tutto scorre ma che bello che sia così!!!L’importante è essere pronti a catturare ogni prezioso momento che può essere un sorriso, una telefonata, una mail e tutto quello che molti mettono nella categoria “tran tran quotidiano”!

Se vi va poi di scrivermi mi potrete trovare all’indirizzo virtuale solitamente74@libero.it io vi aspetto!

La dichiarazione d’amore

Eravamo io ed il mio Piccolo Principe a casa sul lettone a parlottare delle cose che succedono durante la giornata e tra le tante frasi dette ce ne è una che mi ha emozionato.

Lui guarda una foto che ho in camera da letto del giorno del mio matrimonio e mi fa “ma chi è?” ed io “come chi è?? sono io! Quando mi sono sposata

Lui sicuro di sè mi dice “mamma, quando sarò grande, ti sposerò

Ho subito sdrammatizzato dicendo “ma sono sposata già con papà” e naturalmente lui mi ha subito rimpiazzata😀 … ma questa frase mi ha lasciata il cuore dolce … non so come spiegarlo.

E’ stato come essere avvolta da un Amore sconfinato e del resto… ripensandoci bene … a 41 anni nessuno mai mi aveva fatto una dichiarazione di Amore così … nemmeno il padre del suddetto Principino!

Ecco come pochissime parole possano rendermi felice e restituirmi uno stato di benessere assoluto!!!!!

Dalla Natura si impara

Siamo profondamente immersi in quel mondo che chiamiamo Natura … eppure ci comportiamo come se fossimo (parlo di noi come umanità) al di fuori e soprattutto al di sopra … in un posto di dominio.

Sarà che leggendo il passo della Genesi sulla creazione:

Dio creò l’uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò.
28 Dio li benedisse e disse loro: «Siate fecondi e moltiplicatevi, riempite la terra; soggiogatela e dominate sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo e su ogni essere vivente, che striscia sulla terra».

 

Eppure noi dovremmo sentirci solo dei custodi (vista l’intelligenza che ci contraddistingue… rispetto ad altre specie) ed usare quello che ci è necessario con uno spirito di gratitudine.

Così poche settimane fa mi arriva questa foto:

IMG_1329

in un momento in cui ero davvero giù di morale e vedere come la Natura ci sproni a rinascere e rifiorire sempre dopo “un’inverno” freddo e gelido … mi ha tirata sù. L’intelligenza della Natura mi ha “sopraffatta” con un tale Amore che è stato “naturale” per me inchinarmi davanti a tanta “bellezza” e tentare di rinascere … sempre e comunque!

Un grande potere

Guardo mio figlio giocare da solo sul tappeto … E’ solo, ma concentrato a costruire con i suoi mattoncini non so quale mondo parallelo che lo diverte e lo tiene occupato felicemente.

Comprendo solo ora quanto grande sia il potere che hanno i bambini di immaginare tutto quello di cui hanno bisogno facendosi bastare quello che hanno intorno!

Perche’ crescendo lo perdono, lo perdiamo?

Ho sempre creduto che fantasticare fosse una cosa molto pericolosa … Come se lasciarmi andare alla fantasia mi potesse fare del male una volta tornata nella “realta’” … Ed invece solo ora penso a quanto potere ho rinunciato in tutto questo tempo!

E per di piu’, per paura di non riuscire poi ad accettare la quotidianita’ … Ed invece … Non saranno proprio i sogni ad occhi aperti una soluzione  ad una realta’ che non ci piace?!

Sogna ragazzo sogna

Quando si sogna ….

E’ da un bel po’ che non sogno … o meglio non ricordo di aver sognato. Per me la notte e’ diventata un momento in cui i risvegli la fanno da padrone.

Probabilmente perche’ sono in un continuo turbinio di pensieri che poi mi portano a svegliarmi.

Stasera mi aiuto con una tisana il cui nome e’ gia’ tutto un programma “Sonno Sereno” …. Speriamo svolga bene il suo compito e mi faccia sognare magari a colori in modo da avere quella bellissima sensazione una volta sveglia di aver vissuto dei momenti fantastici.

Certo sono capitati anche gli incubi ma se proprio devo sognare ad occhi aperti …. scelgo un bel sogno “ristoratore” dell’anima e del corpo🙂

E voi? Sognate?

 

 

L’entusiasmo …

Leggo ovunque che c’e’ una forza interna che aiuta a superare (magari adattandosi) i momenti “duri” o i piccoli imprevisti che la Vita ci offre durante una giornata … e questa, anche se non percepita, agisce da sola perché è importante “sopravvivere”.

Ma che questa forza dipenda e venga alimentata anche dall’entusiasmo con cui poi si arriva a superare gli ostacoli ed a gustarsi questi momenti … beh poco c’ho riflettuto.

Di solito, sono proiettata a raggiungere un obiettivo e quindi a sfoderare energia per centrarlo; una volta raggiunto me ne pongo un altro non assaporando il momento dedicando un po’ di tempo per registrare questo piccolo successo personale. Continua a leggere

Ed io sorrido

Se dovessi dire cosa mi da davvero la carica giusta e’ sorridere.

Nonostante tutto, nonostante una giornata stancante e a ritmo sostenuto quello che mi salva e’ proprio il mio sorriso.

E’ “un’arma” davvero potente contro ogni pensiero negativo ed ogni cosa che potrebbe rovinare una parte di una giornata.

Anche quando tutto mi andrebbe di fare tranne che essere contenta, sfodero un bel sorriso con chi mi sta intorno e soprattutto con me stessa! Sapeste come fa bene all’animo!

Mi rendo conto che molte volte, le cose che mi fanno stare male sono cosi’ perche’ permetto loro di lasciarmi influenzare. Vorrei tanto imparare a non essere scalfita dai momenti “no” che capitano e che se non possono essere cambiati possono essere accantonati … E di solito prendo a fare cose diverse:leggere, guardare fuori da una finestra, fare una passeggiata, giocare sul tappeto o guardare i mie figli giocare …

Alcune volte questa tecnica non funziona ma solo perche’ sono troppo stanca e la mia volonta’ e’ fiacca ed allora dovrei riuscire a fare una magia … quella di un bellissimo sorriso solo per me!

Quei momenti “d’oro”

La colazione consumata in santa pace.

La doccia “rubata” e quando se ne ha veramente un bisogno assurdo.

Il “clac” della chiave del bagno che chiude la porta dietro di te e sei  tu da sola.

Andare a fare la spesa con calma e senza il tic tac dell’orologio.

La lettura di un libro o una rivista sul divano.

La tisana della sera nel silenzio della casa.

Continua a leggere