all’improvviso …


Da diverse settimane mi dico di trovare il tempo per raccontarvi una storia … la mia … non tanto per egocentrismo o voglia di essere al centro dell’attenzione ma per poter fornire a qualcuno una speranza e le informazioni “giuste” per riuscire a combattere e vincere una malattia che è stata definita come “quella del secolo”!

Questa storia (vi anticipo a lieto fine) ha inizio nel “lontano” settembre del 2008 quando …

dopo una gastroscopia, durante la quale il gastroenterologo ha effettuato dei prelievi intorno ad un’ulcera gastrica che improvvisamente si è presentata nel giro di pochi mesi, i risultati della biopsia hanno riscontrato “in maniera suggestiva ma non certa” linfoma MALT a basso grado di malignità.
Per me e la mia famiglia è stato un incontro con questa malattia veramente improvviso!!
Non sapevamo nemmeno cosa fosse un linfoma figuriamoci un linfoma MALT!!!
Così è cominciata la nostra avventura da Indiana Jones in questa giungla di articoli e notizie per saperne di più….
Durante una delle sue navigazioni notturne (ormai non si dormiva più) mio marito si è imbattuto sul forum del sito piccolipassi che ci ha fatti sentire meno soli e con la possibilità di capire qlks in più. Quindi innanzitutto GRAZIE a tutti loro di esserci!!!!
Naturalmente dopo aver tirato un piccolo sospiro di sollievo di nuovo un momento di sconforto ci ha raggiunti visto che il test sull’Helicobacter aveva avuto risultato negativo…..ci incontriamo con il gastroenterologo che nel frattempo aveva chiesto un consulto con un collega oncologo il quale esperime un giudizio che mi butta nella disperazione più totale: intervento chirurgico per asportare completamente lo stomaco. Nonostante mio marito mi rincuorasse io ormai non avevo alcuna speranza di credere in altre cose. Naturalmente il dottore che seguiva la cosa ci consiglia di rivolgerci all’Istituto Nazionale dei Tumori “Regina Elena” a Roma.
Telefoniamo e prenotiamo subito una visita con un chirurgo il quale ci conferma la necessità di approfondire la cosa visto che dai vetrini non si può dire con certezza nulla.
Il giorno dopo è già fissata un’altra gastroscopia che rileva una diminuizione dell’ulcera riscontrata 2 settimane prima (che continuo a curare prendendo solo un antiacido!) e si effettuano altri prelievi di altre parti dello stomaco che vengono poi inviati ad istopatologia.

Intanto il tempo passava ed un giorno…

Hanno dato il referto con una diagnosi che definiscono borderline.
Non si può escludere che per la biopsia dei soli pezzetti nell’intorno dell’ulcera
(perchè per gli altri è tutto ok!) non ci siano queste cellule e che siano legate al linfoma malt
quindi procederanno con il processo di stadiazione….
Martedì mattina salirò a Roma per cominciare alcune di queste analisi.
Sono serena perchè i medici fanno questa cosa per escludere ogni eventuale dubbio. Infatti alla fine se tutto andrà bene come si prospetta mi faranno fare una prima cura di antibiotici e poi controlli cadenzati….Quindi avanti a tutta birra 😉

Per farla breve ho cominciato il processo di stadiazione (per poter dire lo stadio di avanzamento dell’eventuale tumore) con diversi esami del sangue e non solo …
Dopo tante snervanti attese, poco per volta arrivano le buone notizie fino al primo attesissimo referto della biopsia fatta dopo un mese e mezzo dalla cura antibiotica.
Ed ecco cosa scrivevo agli amici speciali del forum piccolipassi che mi hanno aiutata tantissimo a non sentirmi sola:
Ragazzi NOTIZIONAAAAA!!
Mi ha chiamato poco fa la Dott.ssa da Roma per dirmi che la biopsia è NEGATIVAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!
Sono al settimo cielo. Lo so che ora la palla va passata all’ematologo ma siamo felicissimiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!

Oggi sono sotto controllo e proprio fra qualche giorno dovrò risalire a Roma per rifare la gastroscopia con biopsia … ma sempre “tranquillamente”.

Questa storia l’ho raccontata per dire, a chi come me si trova in una situazione del genere, che è importante credere nei medici e soprattutto nella ricerca che sta veramente eccellendo … se questa stessa cosa mi fosse successa già solo qualche anno fa probabilmente mi avrebbero fatto una gastrectomia ed invece oggi mi ritrovo a riprendermi la mia vita con grande entusiasmo e tanta voglia di vivere!

Annunci

2 thoughts on “all’improvviso …

  1. non esistono prove che non possiamo superare.
    ognuno…ha la croce che riesce a portare sulle sue spalle.., minuscole o larghe che siano…, basta affidarsi al Signore…, affidarsi completamente e teneramente a Lui…, questo però vuol dire amare la Vita….più che possiamo…, intensamente e dolcemente…con tutti noi stessi…., con tutto l’Amore che a volte sembra esploderci nella nostra piccola, piccola Anima…
    sono esperienze che ci cambiano…, e si… cambiano il modo di guardare alla Vita…
    si apprezzano cose che prima si davano per scontato…, la bellezza di sveglarsi la mattina e respirare…1,2,3….1,2,3…bellissimo…sembra musica…, sorridere, sentire il cuore battere all’impazzata per cose tristi, allegre, difficili o splendide…, piangere…., ballare, cantare,…sentire i profumi, vedere i colori…, toccare…, sentirsi vivi…è talmente ovvio per tutti…., ma è un miracolo, quotidiano…., che giorno dopo giorno si ripete…, è magia…

  2. Pingback: il mio compleanno…speciale « solitaMente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...