secondo voi?


Tantissimo tempo fa comprai una tavoletta grafica per tentare di creare anche virtualmente. Certo avere davanti a se una tela vera e propria e dei pennelli è tutta un’altra cosa, così come sentire gli odori che si sprigionano quando intorno si hanno colori acrilici o ad olio ed acqua raggia! Ma quando tutto manca anche la possibilità di “dipingere” o “disegnare” sfruttando software grafici ti può dare soddisfazione.
Io non ho fatto alcuna accademia d’arte né tanto meno riesco a trovare il tempo per seguire un corso di disegno. Ecco perché quando vedo i disegni di Nena o di Simona o di tanti altri artisti resto a bocca aperta ed ammiro chi riesce a far venir fuori la propria vena artistica concretamente ed in maniera “divina”!
Molte volte ho tentato di concretizzare i disegni che avevo in testa ma poi il risultato … beh si discostava moltissimo da questi ultimi. Mi dico che questo succede proprio perché non ho una buona base pittorica … eppure guardo anche le opere d’arte di chi si lascia trasportare e crea senza dover elaborare una tecnica pittorica ben precisa e mi dico “ma perché non provi?”.
Durante uno di questi momenti ho realizzato il disegno di testata di questo blog e proprio poco fa la tela virtuale che vi allego di seguito. Considerando tutto quello che vi ho raccontato cosa ne pensate? Mi raccomando voglio sincerità assoluta. Vi scrivo che mio marito appena l’ha visto ha detto “inquietanteeeee brrrr” …mentre la PPDC alla domanda “cosa ha disegnato la mamma secondo te?” lei ha risposto “polipi” …….. e dire che doveva essere tutt’altro!!!!

Le Mie Mani Alzate A Te

Annunci

12 thoughts on “secondo voi?

  1. Prima di tutto grazie per i tuoi complimenti,veramente.Poi volevo dirti che non bisogna sempre avere una scuola per poter dipingere,(ti volevo indirizzare a vedere dei quadri di mio marito che è autodidatta ma non mi ricordo il link del sito dove ha caricato i quadri,nei prossimi giorni farò un post dedicato a lui e ti inviterò a vedere cosa si può fare anche senza la scuola)certo la tecnica aiuta molto,ma per poter esprimere quello che si sente dentro la cosa più importante è istinto e la passione(sempre secondo me).Tu c’è l’hai e ora ti devi soltanto liberare (che non è facile io tutt’ora non riesco completamente) per esprimere quello che senti e con un po di esercizio arriverai a risultati desiderati!Continua cosi.
    In bocca al lupo!

  2. il quadro mostra due mani che si tendono verso il cielo (in cui ci sono mille petali di fiori…)…
    grandissimi artisti non han avuto modo di studiare…, si sono solo lasciati andare…, sono stati ottimi osservatori (anche di quelle cose minute di cui nessuno si accorge più……(un musicista ascolta il canto del mare o il suono del vento…, mentre un pittore scorge…le sfumature delle piume delle ali di un uccellino o i colori delle ali di una minuscola farfalla))e si son ascoltati dentro…, infondo…la Musa per eccellenza…, non è altro che la nostra Anima….(fatta ad immagine e somiglianza del più grande Artista di tutti i tempi….,che ha colorato il cielo stellato.., dipinto a mano la brughiera, sfumato il deserto o scolpito le rocce del mare….)

  3. supermamma … xò non hai espresso nessun giudizio sul mio “capolavoro” 😀 😀 😀 😀

  4. a me piace molto l’header del tuo blog 🙂
    e come prima prova direi che non è affatto male. E’ fresca e sintetica, ha una vena grafica che ti suggerirei di seguire xkè forse potrebbe portarti a risultati interessanti.
    La tavoletta grafica è solo uno strumento, ricorda che prima di tutto tu hai le cose in mente 🙂
    Provala un po’ e pasticciaci pure ,così ci prendi confidenza. Poi però decidi “con la matita in mano” cosa vorresti raggiungere e chiedi alla tavoletta di aiutarti lì dove tu (per mancanza di pratica principalmente) non arrivi.

    Io ti suggerirei di leggere qualcosina sulla teoria del colore, sulle luci e le ombre, giusto x saperne un po’ di più. In seguito affidati all’istinto perchè alle volte le emozioni non hanno bisogno di grandi scuole per affiorare dal foglio.
    Buone prove allora! 🙂
    ps: il dipinto rosso è davvero inquietante e te lo dico solo per farti riflettere sul fatto che a volte, maggiore è la sintesi di ciò che disegnamo, e maggiore è l’impatto emotivo. Quindi scegli attentamente tagli e colori e assicurati di “dire” quel che volevi 🙂
    Baci a te e alla piccola dei pesciolini 🙂

  5. Grande onore ho avuto questa seraaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!
    Diciamo che le due prove vengono a seguito di due momenti diversi e particolari … Per l’inquieto …a questo punto credo che il rosso usato insieme al bianco ha creato questo impatto particolarmente “horror” … mmm dovrei pensare ad un colore + freddo per renderlo più spirituale come avrei voluto allora!
    Grazie 1000 per tutti i consigli e suggerimenti che accolgo con grande gioia …
    Ma ora stavo pensando … non è che conoscete qualcuno a cui piaccia un quadro che inquieta 😀 😀 😀

  6. A me piace il tuo quadro ” che inquieta ” 🙂 Brava, dai libero sfogo al tuo estro ed ala tua anima: è la migliore delle espressioni!
    Un abbraccio

  7. Io ci provo … e sono tentata di seguire più in là un corso indetto da un laboratorio di arti grafiche della mia città che dovrebbe tenersi a maggio…questo è uno dei miei sogni chissà che possa realizzarlo fra poco!??!?!?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...