Tiramisù al succo di melograno


L’ultima volta che siamo stati a casa dai miei suoceri, nella busta di cose regalateci c’erano anche quattro bei frutti di melograno. Ogni giorno li vedo lì nella cesta della frutta e non riesco mai a pensare a come utilizzarli. Ma stamattina ho trovato!
Ecco la ricetta che spero di riuscire a fare quando tornerò a casa: Tiramisù al melograno.
L’ingrediente principale è il succo di melograno che si può ricavare semplicemente spaccando il frutto a metà e spremendolo con lo spremiagrumi … sarà vero??! Io ci proverò!
Avendo cura di raccogliere tutto il succo in una ciotolina (dove si potrebbe aggiungere qualche goccia di liquore come il wisky … ma io me lo risparmio visto che se verrà buono lo proverà anche la PPDC) ed aggiungendo un pò di zucchero se necessario, abbiamo pronto il bagno per i pavesini.
Nel frattempo preparerò il mio bimby inserendo la farfalla e mettendo dentro il boccale un tuorlo d’uovo a persona ed i corrispondenti 30-40 gr di zucchero. Setterò la velocità a vel 3 per un paio di minuti e via! Alla fine di questa prima fase aggiungerò 100 grammi di mascarpone (che ho scoperto si può fare anche a casa!!!!! …. questa ricetta me la tengo da parte fra quelle da provare prima o poi!) a persona e riporterò la manopola della velocità sempre a vel 3 per qualche altro minuto, fino a che la crema non sarà densa al punto giusto.
Ora basterà fare uno strato alternando pavesini inzuppati con succo di melograno e crema al mascarpone. Alla fine potrei spolverizzare con della polvere di cacao e terminare guarnendo con qualche chicco di melograno per dare colore al tutto!
Et voilà …. già immagino il risultato!!!!!

Advertisements

10 thoughts on “Tiramisù al succo di melograno

  1. ma tu sei un genio, io lo dico e lo ripeto,
    sai, invece mia cognata li centrifuga e ci af un succo che dice che è drenante!

  2. 🙂 eh ma il succo va consumato subito dopo essere centrifugato immagino! Il tiramisù lo puoi tenere in frigo 😀

  3. Ragazze! Ieri sono riuscita a farlo ed è piaciuto a ki di dovere 🙂 …anche se … il più buon tiramisù è quello originale con il caffè! Forse sono tradizionalista 😀

    P.S. Ho giusto fatto alcune variazioni: al posto dei pavesini ho usato i classici savoiardi ed ho zuccherato il succo di melograno.

  4. Ehm …. epperchennò, carissima Lady @Soli ?
    La Melograna può, tra le tantissime sue utilizzazioni, esser usata anche così !
    Ma il frutto della Melograna, è portentoso di per se stesso, buonissimo e insolito da mangiare, basta estrarne i ‘grani’ e metterseli in bocca a manciate e masticarseli, per assaporare un sapore indimenticabile, un sapore delizioso che sa d’ antico e di memoria .
    F.G.Lorca, ne scrisse un’ Ode formidabile ( “Canciòn Oriental” ), i cui versi concludevano con “……O Melograna aperta, tu sei – una fiamma sopra l’ albero, – sorella carnale di Venere, – riso dell’ orto ventoso . – Ti circondano le farfalle – credendoti un sole fermo – e per paura di bruciarsi – ti sfuggono i vermi . – Perchè sei la luce della vita, – femmina dei frutti . Chiara – stella della foresta – del ruscello innamorato . – Potessi essere come sei tu, frutto – passione sulla campagna !” .
    Giova ricordare che nella lingua spagnola, la Melograna è chiamata “Granada”, ed è per questo che rappresenta il “simbolo storico” della omonima Città a noi tutti tanto cara .
    Questo frutto, purchè non spaccato a causa delle piogge che si fossero riversate sull’ albero, è inoltre pittoricamente bello e lo si può porre, in numero di tre o quattro pomi, su un bel vassoio ed esposto su un mobile di casa, anche per qualche settimana, all’ ammirazione nostra ed altrui !

  5. Idilliaco! Non so aggiungere altro a tal ode! Grazie mille per tutti gli spunti di riflessione e non solo … mi verrebbe di offrirti una porzione di cotal dolce … ma come si fa!??! In questi casi il virtuale non aiuta 🙂

  6. Aiuta, aiuta, Lady @Soli !!!
    Altrimenti perchè esisterebbe l’ empatia ?
    Grazie ‘non virtuale’ per la tua offerta reale !

    Ps. Se avrai occasione di leggere in spagnolo “Canciòn Oriental” del tragico e mai dimenticato Ser @Lorca, e te la leggerai ‘da sola e a voce alta’, scoprirai la bellezza della Musica e dell’ Armonia fattesi versi, e rivolgerai un pensiero di commossa gratitudine a questo straordinario Poeta, ucciso ‘appena trentenne’ da immondi cialtroni sordi alla bellezza e alla misericordia !

  7. beh…mi son persa tra un goccetto di succo, un pezzettino di dolce…e tra qualche lieve verso di poesia….
    complimenti a tutti(mi avete fatto imparare un sacco di cose!)!
    🙂

    ps:godibile il melograno come frutto, …,ma forse ancor di più lo è come musa ispiratrice!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...