Tutto in una frase


Mi affascinano da sempre le persone che sanno fare delle parole un “buon uso” trasferendo in sintesi un concetto! Sarà forse il trauma da giudizio della mia insegnante di lettere delle scuole medie inferiori che diceva sempre, durante i colloqui con i miei genitori, che ero prolissa!??! 😀 …. mah … stendo un velo pietoso su questo argomento altrimenti finisco veramente con l’esserlo!!!!!!
Tornando invece al titolo di questo post 🙂 vi lascio una frase letta proprio oggi che mi ha dato modo di riflettere e che sto leggendo e rileggendo cogliendo sempre nuove sfumature:

Colui che capisce quel che basta è abbastanza, ne avrà sempre a sufficienza (Laozi)

Badate bene che l’autore è un filosofo cinese vissuto nel VI sec a.C. e fondatore del Taoismo.
In qualche modo quando leggo aforismi come questi mi domando se è possibile essere saggi così nel quotidiano e riuscire a raggiungere un equilibrio mentale tale da non lasciarsi scalfire da tutto ciò che ci sta intorno. Ho sempre pensato che la saggezza arrivasse con gli anni considerando il persorso verso questa qualità molto lungo e faticoso. Ma mi domando se semplicemente riflettendo e facendo proprio un concetto del genere non si accorcerebbe di tanto il cammino!!!
Io nel frattempo medito … ooommmmmmmmmmmmmmmm

Annunci

8 thoughts on “Tutto in una frase

  1. io non ho mai creduto che la saggezza potesse essere un regalo del tempo o dell’esperienze fatte ma ho sempre pensato che una persona possa nascere in sè con la capacità di sintesi intesa come la capacità di dare ad ogni cosa il giusto valore senza impelagarsi in nulla che non fosse realmente importante o che tale capacità si acquisti all’improvviso …in una sorta di rivelazione improvvisa…in ogni caso credo che molto dipenda da come decidiamo di vivere….. se pesanti,ancorati alla terra o più leggeri come piccole farfalle … io spererei in questo.. per tutti
    la frase comunque mi piace!!!
    un bacio

  2. quel che basta è abbastanza…,mmmmm il mio limite più grande credo sia capir cosa mi basti nella vita, perchè ancora sinceramente non lo so….
    cerchiamo sempre qualcosa che ci faccia “volar un pò più su”…,ma forse…prima di volare….dovremmo accorgerci delle preziose (i nostri carismi) ali che abbiamo….,capire che ognuno di noi ha ali diverse, uniche…(sfumature diverse, forme diverse, etc.), ognuno ha il suo “quel che basta”..,ma come cercarlo, come trovarlo, come assaporarlo…nessuno ce lo può insegnare…,un pò come accade nel nido…,i piccoli “imparan a volare” da soli….,è la Vita che li fa..gettar nel vuoto al momento giusto, col vento giusto….
    speriamo di trovar quel che ci basti, e ci faccia sorridere alla Vita…

  3. Strano, @Solitamente, si parla di “tutto in una sola frase” ( o concetto … ), ma l’ aforisma di @Laozi è in realtà un periodo costituito da una frase reggente ( ne avrà sempre a sufficienza quello ), una frase relativa dipendente dalla reggente ( che capisce quello ), una frase frase relativa ( che è abbastanza quello ) a questa subordinata, e per finire un altra relativa ancora ( che basta ), un pochino troppo, francamente, per rientrare “on topic” del post !!! 🙂
    Dunque, ad essa preferisco – e di gran lunga poi – “Gnòthi seautòn” ( “Conosci te stesso” ), che non solo è una sola frase ( e quindi perfettamente ‘on topic’ ), ma mi sembra assai più esaustiva !!!
    Certo, chi si sforzi -sempre- di conoscere sè stesso, non ne avrà mai abbastanza …. con buona pace di @Laozi …. ma nessuno è perfetto ! :mrgreen:
    @Bruno

  4. @Renata:certo il tempo passa ma se non ci si mette sulla strada della saggezza è difficile che essa venga regalata :);
    @Heka:hai centrato la parte che più mi ha colpita dell’aforisma! Quasi quasi trosformo tutto in un mantra da ripetere soprattutto questa mattina ….
    @cavaliereerrante: eh eh … mi aspettavo questa tiratina d’orecchie da parte tua … ma io rimango ferma nella mia posizione con gli occhi chiusi ed un “Ommmmmmmmmmmmmmmmm” necessario per riprendermi da un’ora di viaggio tra traffico cittadino e extraurbano (SGRUNT!!!!!)

  5. “Maestro, tu hai mai paura?”
    “Nella vita puoi accettare
    ciò che ti capita o non accettarlo.
    Se non accetti è perché desideri
    e desiderando hai paura di non ottenere.
    Se invece accetti è perchè non desideri
    e non desiderando ottieni sempre.
    Se imparerai ad accettare ciò che ti capita
    non avrai più paura di nulla.”

    Ecco un modo per non lasciarsi scalfire da ciò che sta intorno e per farsi bastare ciò che si ha. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...