Archivio tag | lavoro

Il grande ritorno …

Ebbene si! Dopo circa sei mesi dal lieto evento della nascita del Piccolo Principe … questa mattina sono rientrata a lavoro!!!!
Non chiedetemi come sto …. ancora non so cosa rispondere 🙂 So solo che mi ha fatto piacere rivedere tante facce amiche e risentire gli scambi di battute tra noi colleghi!
Spero solo di mantenere questo buonumore anche dopo le nottate varie e quindi la stanchezza che sopraggiungerà 🙂
Però sono rientrata alla vita di tutti i giorni con degli ottimi propositi che mi sono scritta nero su bianco e da rileggere quando l’umore non sarà al top 🙂
Naturalmente mandatemi consigli e anche della buona musica da ascoltare per far si che queste sei ore passino in frettissima e possa andare a ribaciare i miei piccoli 🙂
Un abbraccio e questa volta A PRESTISSIMO.

Annunci

Il mio toccasana

Quando l’umore scende oppure il nervosismo sembra prendere il sopravvento su di me o una delle mie giornate … beh ormai l’avrete capito 😀 pesco dalla mia musica preferita! Poco fa però mi sono ricordata delle proposte nella categoria “Singing in the car” e magicamente torna il Sole anche se mi trovo nella stanza d’ufficio dove “risiede” la mia postazione :). Vi consiglio di aderire a questa iniziativa perchè la settimana inizia in maniera più “ritmata” e con il sorriso …. beh quasi quasi riprenderei 😀
Fra poco vi ricordo che inizierà il fine settimana, il primo dopo le feste, quello del riposo. In più un regalo inaspettato del mio maritino renderà più dolce la nottata … ehm … non siate maliziosi…avete già pensato male!??!?! Stamattina ho trovato lo scaldasonno imetec bello ed impacchettato … e per una freddolosa come me è stato un bellissimoooooo regalo inaspettato. Appena testerò vi dirò se potrebbe essere un buon acquisto per questo 2012 🙂

Baci e buon fine settimana!!!!

Ed io sorrido!

Questa settimana non è cominciata proprio benissimo. In ordine:

1. ore 6:50 “Mammaaaaaaa non mi sento beneeeee” -> la Ribelle dopo colpi di tosse abbastanza forti mi dice che ha anche mal di testa … dopo averla fatta riposare un altro pò, mio marito le misura la temperatura: 36,9 °C … ok facciamo partire il piano B. E così chiamo mia madre che abita a circa 12 Km da noi e la attivo come baby sitter (ho ringraziato Dio per la vicinanza dei miei!); Continua a leggere

Un film da vedere a Settembre

Devo aspettare ancora qualche altra settimana ma alla fine vorrò andare a vedere questo film:

Soprattutto perchè per quel giorno dovrei essere in astensione facoltativa e potrò scegliere qualsiasi orario in cui andare a vederlo 😀 . Sapete di cosa si tratta? I genitori di un/una bimbo/a che non ha ancora compiuto gli otto anni di età hanno diritto ad assentarsi dal lavoro per un periodo massimo di sei mesi. Visto che sono “arrivata” forse ad un capolinea della mia Vita in cui non riesco ad apprezzare il lavoro che faccio ma vorrei Altro fosse anche starmene a casa e trovarmene un altro che mi calzi a pennello e soprattutto che non sembri rubarmi tempo prezioso … allora comincio con il richiedere tre settimane.
Lo so che non tutti possono fare una scelta del genere perchè per queste tre settimane non verrò retribuita … probabilmente al mio rientro potrei essere tagliata fuori ma ora come ora ho bisogno di TEMPO! Spero di aver fatto la scelta giusta e soprattutto che arrivi qualcosa di Provvidenziale nel frattempo.

Rientro … o forse no

FerieIeri annunciavo il mio rientro lavorativo con tanto di buoni propositi e voglia di cominciare nonostante la voglia di ferie sia ancora vivida!
E questa mattina, per mantenere fede a quanto detto, ho di seguito lasciato a casa:
1)badge;
2)cellulare;
3)orologio (da cui non mi separo mai …è anche un breil!);
4)password di accesso al pc del lavoro.
Spero di fare ritorno a casa presto senza lasciare altro in giro.
Ecco questo è un piccolo sunto del mio rientro al lavoro … che ne dite? Freud cosa direbbe a tal proposito?! Che il mio di cervello è rimasto fra i monti del Trentino?!?!??!

Atteggiamento …

Ok! Ci sono … devo dare la giusta dimensione alle cose ed alle situazioni quindi inizierò domani a riprendere la vita quotidiana (o quasi!) con un bel sorriso perchè devo riuscire a trovare un nuovo punto di equilibrio!
Perchè se da un lato vorrei cambiar vita (lavorativa si intende!) e non riesco, dall’altra devo capire quanto sia fortunata ad avere avuto dei giorni di ferie, risultato di un impiego, grazie ai quali sono riuscita a staccare la mente ed il cuore dai miei stati nevrotici di idiosincrasia al lavoro che riprenderò proprio domani!
Eh lo so … sarà dura ma le lunghe passeggiate tra i monti a cui sono stati legati anche momenti di fatica fisica e mentale mi devono dare la giusta energia e dirmi “Credici e ce la farai!”.
Mi sento proprio come se avessi intrapreso un sentiero di montagna che ancora non ho fatto e che quindi non conosco ma che mi piace intraprendere e scoprire passo dopo passo.
La sensazione di essere arrivata fino in fondo mi aiuterà a sceglierne di altri ed ad avere voglia di camminare ed andare avanti perchè ogni meta raggiunta ti fa pregustare quella successiva.
Spero di farcela … e di non essere tenuta a terra dalla forza di gravità della mia “solita mente” 🙂
Quindi un gran bel respiro e gambe in spalla, domani si ricomincia ma questa volta più forte!!!!

Obiettivo a breve termine

In questi giorni di fermo forzato a casa ho riflettuto tanto. Il pensiero fisso naturalmente era quello relativamente alla pre-iscrizione della Ribelle (le ho cambiato il nomignolo proprio in questa settimana per gli ultimi fatti accaduti che ci hanno fatto capire che la PPDC è ufficialmente entrata nella fase “io mi ribello!!!”).
Proprio questa mattina il suo papà l’ha iscritta al circolo scolastico vicino ai miei genitori che dista un bel pò da casa nostra. Abbiamo pensato ai sabato futuri quando cioè dovremo prendere la macchina ed accompagnarla fin là sotto … ma purtroppo non abbiamo scelte! Ed allora è inutile pensare e ripensare …
Ho deciso di riprendere a spedire i miei curriculum vitae per cercare un lavoro che mi riporti più vicino casa perchè dall’anno prossimo la mia presenza è da garantire (pensavo anche al “bello” dell’esserci quando la Ribelle avrà a che fare con i primi compiti a casa!!!)! La prima persona a cui ho pensato è stato Lui 🙂 ed è per quello che sto mettendo nelle mie preghiere anche questa nuova intenzione!
Naturalmente le preghiere da sole non bastano se non c’è anche da parte mia la volontà di sacrificare qualcosa anche come aspettative di lavoro … ma del resto nella mia vita ho sempre dato ad altre cose il posto in prima fila 🙂
Così presa la decisione sono pronta anche a stravolgere la mia vita lavorativa per la mia famiglia … strano a dirsi quanto a farsi … ma pensando … dopo circa dieci anni di lavoro nel settore informatico cosa potrei essere in grado di fare? Aggiungete a tutti questi pensieri il grande brutto periodo di crisi che qui in Calabria si sente forte credetemi. Chi ha un lavoro ti dice di tenerti stretto quello che hai e di ringraziare il Buon Dio … cosa che faccio! Eppure ora ci va di mezzo ancora più di “ieri” la mia presenza come mamma nella vita di mia figlia in primis ma anche in termini di tranquillità per mio marito sempre in giro per l’Italia per qualche giorno a settimana.
Ecco … oggi ho buttato giù alcuni dei pensieri che hanno caratterizzato questa ulteriorse fase della mia vita di donna, mamma e lavoratrice.
Chissà che la buona volontà che mi contraddistingue non mi porterà qualche buona nuova! Dal canto vostro, mi aiutereste anche se “solo” con una preghiera?